Shampoo per Cani: i vantaggi di un prodotto senza risciacquo

L’igiene degli animali domestici è un elemento che non deve mai essere sottovalutato. Questo non significa che occorre lavare frequentemente il proprio animale, ma che bisogna prestare attenzione alla scelta dei prodotti da utilizzare. Sostanze troppo forti ed aggressive potrebbero causare danni al pelo e alla pelle dei cani, mentre prodotti non adatti causerebbero una pulizia non adeguata e talvolta poco profonda. È molto importante non utilizzare prodotti destinati ad umani, in quanto il differente Ph causerebbe dermatiti o danni al pelo dell’animale.

Come lavare il proprio animale?

Lavare in modo ottimale il proprio animale in casa è un’attività spesso sottovalutata nonostante la sua importanza.

Per quanto possa sembrare un divertente svago, può capitare che i cani vedano il momento della pulizia come un’esperienza sgradevole e stressante.

Per evitare questa situazione occorre organizzare il tutto considerando ogni dettaglio: dall’ambiente circostante, fino al prodotto migliore da utilizzare. È proprio questo uno dei punti focali per svolgere una corretta igiene dell’animale. La scelta dello shampoo va fatta considerando molti fattori, esistono infatti diversi tipi di shampoo in base alle esigenze e alle caratteristiche del cane.

Il requisito primario è che sia un prodotto naturale e che non faccia molta schiuma; questo per evitare che l’animale risenta del freddo a causa di un lungo risciacquo.

Un'altro importante aspetto da considerare e che spesso viene trascurato, è che la pelle e il pelo del cane sono protetti da un film lipidico molto importante che potrebbe essere danneggiato da dei lavaggi troppo frequenti.

E' bene infatti fare la toeletta non più spesso di una volta al mese.

Sappiamo però che spesso è difficile tenere il cane pulito e profumato per cosi cosi tanto tempo, ma fortunatamente possiamo aiutarci con lo Shampoo senza risciacquo, meglio ancora se arricchito da Probiotici. I probiotici sono infatti la nuova frontiera per la cura del proprio animale domestico, si tratta di microrganismi (batteri buoni) che agiscono in modo attivo sulla cute eliminando la causa del cattivo odore.



Shampoo spray senza risciacquo: quali sono i vantaggi

Non basta scegliere uno shampoo senza risciacquo per assicurare al cane una gradevole esperienza di lavaggio. Oltre ad essere il metodo più efficace e pratico, è importante che le sostanze contenute al suo interno non siano troppo aggressive e la sua formulazione garantisca un’igiene accurata. Uno shampoo che contiene al suo interno probiotici ha funzione disinfettante sulla superficie dove viene applicato. Questo fa si che si possano eliminare tutti quei prodotti chimici aventi lo stesso scopo, ma con un impatto molto più invasivo sull’animale.

Il funzionamento di tali microrganismi probiotici contrasta lo sviluppo di batteri e quindi di possibili infezioni e proliferazione di cattivi odori. Uno shampoo senza risciacquo è ideale per essere utilizzato nella stagione invernale, quando gli animali risentono maggiormente del clima e degli sbalzi di temperatura che un lavaggio con acqua potrebbe causare. Si tratta di una metodologia pratica che richiede poche operazioni: l’applicazione, il massaggio per favorirne l’assorbimento su tutta la superficie e la spazzolatura per rimuovere lo sporco.

In una fase importante come quella del lavaggio del cane, è fondamentale assicurarsi che i prodotti siano non solo di qualità, ma che garantiscano anche un’esperienza gradevole al proprio animale.




0 views0 comments